Un giro allo zoo con il Tamron 70-300mm Di III RXD

Con il suo teleobiettivo Tamron 70-300mm Di III RXD, Ken Hubbard ha fotografato gli abitanti di uno degli zoo più famosi degli Stati Uniti.

I primi mesi della pandemia, gran parte di New York City era una città fantasma, come la maggior parte del paese. Ma non appena iniziarono a riaprire alcune delle maggiori attrazioni della città, con nuovi protocolli di sicurezza in atto, Ken Hubbard riprese subito in mano la sua macchina fotografica e a scattare foto. Uno dei primi posti che riuscì a fotografare fu lo zoo del Bronx, uno dei più grandi degli Stati Uniti. Invece di accogliere le folle che di solito si riversano lì, lo zoo ora funziona con maggiore cautela in modo che tutti possano vedere gli animali che lo abitano in sicurezza.

a047_ken_hubbard_animal4_20200827.jpg

"Devi prenotare un biglietto per il giorno in cui desideri andare, con un orario di ingresso specifico", dice Ken. “Nei giorni in cui sono andato, ho prenotato la prima fascia oraria disponibile. È stato fantastico, perché mi sentivo più a mio agio a passeggiare in un luogo meno affollato, sia per ragioni fotografiche che di sicurezza. Quando me ne sono andato, stavano iniziando a presentarsi più persone, quindi era il momento giusto." Ken ha utilizzato il teleobiettivo Tamron 70-300mm Di III RXD per fotocamere mirrorless Sony per la sua escursione con gli animali, che gli ha offerto la versatilità di cui aveva bisogno mentre vagava tra gli occupanti pelosi e piumati dello zoo. "Questo è un obiettivo full-frame, ma lo uso anche sulla mia fotocamera crop-frame per dare alle mie immagini un ritaglio leggermente più stretto", afferma. "È così compatto e leggero, l'ideale quando fai trekking per lo zoo per ore. Vuoi anche un teleobiettivo con quel tipo di flessibilità e portata allo zoo, perché ci saranno situazioni in cui gli animali sono più vicini a te - i gorilla, ad esempio, spesso si avvicinano al vetro - così come i momenti in cui sono abbastanza lontani. Con il 70-300, non dovevo preoccuparmi di dover cambiare obiettivo e perdere uno scatto spontaneo."

SUGGERIMENTI FOTOGRAFICI

1 Prepararsi in anticipo.

Mi piace mappare dove sono gli animali che voglio vedere, quindi capire come sarà l'illuminazione in determinati momenti della giornata. Vedendo se un certo spazio o recinto è rivolto a nord, sud, est o ovest, posso provare a calcolare dove entrerà il sole e creare un itinerario organizzato ed efficiente. Cerco anche di scoprire quando gli animali mangiano, poiché è in quel momento che si radunerà la folla più grande, cosa che voglio evitare, se possibile.

a047_ken_hubbard_animal6_20200827.jpg

2 Andateci presto.

Grazie alla preparazione che ti ho descritto, saprai esattamente dove vuoi andare quando arriverai. Se ti presenti proprio all'apertura, avrai un po’ di tempo con gli animali prima che la maggior parte delle grandi folle arrivi lì. Questo è particolarmente importante ora, poiché lo zoo ha dovuto adattarsi alla situazione COVID e, ovviamente, ha limitato il numero di persone che può stare accanto a un recinto.

a047_ken_hubbard_animal2_20200827.jpg

3 Regola la modalità di scatto a seconda dell'animale.

Se non ti senti a tuo agio a scattare in manuale e ti trovi di fronte a un animale in rapido movimento, scatta con Priorità otturatore e seleziona una velocità dell'otturatore abbastanza alta. Se è un animale che si muove più lentamente, come un elefante, o se l'animale non si muove affatto, come un gufo sul suo trespolo, usa Priorità apertura, perché non dovrai preoccuparti troppo del motion blur, quindi puoi concentrarti sulla profondità di campo, soprattutto se il tuo background non è molto eccitante.

a047_ken_hubbard_animal8_20200827.jpg

4 Cerca la luce.

Anche se non puoi controllare dove sarà l'animale nel suo recinto, puoi aspettare e guardare che cammini verso un'area un po’ non ostruita ed esaminare come la luce cade in quella zona. Se sai che sta per entrare in uno spazio con molte luci o dove sarà in ombra, puoi pianificare la tua foto di conseguenza. Di solito cerco la luce sul soggetto o intorno al soggetto, come l'aquila calva completamente illuminata dal sole. Poiché l'aquila era così brillante, lo sfondo è diventato questo bel nero che vedi qui.

a047_ken_hubbard_animal1_20200827.jpg

5 Non lasciare che il vetro tra te e il tuo soggetto ti scoraggi.

Molti dei recinti dello zoo, come quelli per i leopardi delle nevi e i gorilla, sono fatti di vetro in modo che tu possa avvicinarti molto e al loro livello. Il problema con le riprese attraverso il vetro è il bagliore. Quello che faccio è usare un polarizzatore circolare. Quando scatti con una leggera angolazione e accendi il polarizzatore circolare, ti libererai di quel bagliore. Potresti anche notare un cambiamento di colore, perché c'è una leggera sfumatura su quel vetro - è spesso bluastro - ma di solito non è difficile da rimuovere in post-produzione.

a047_ken_hubbard_animal10_20200827.jpg

6 Impara a scattare attraverso una recinzione e altri tipi di recinti.

Per prima cosa, avvicinati il ​​più possibile alla recinzione. Più ci si avvicina, minore è la profondità di campo, che aiuta a farla sparire. Apri anche il più possibile il diaframma per ridurre la profondità di campo, quindi attendi che il soggetto si allontani dalla recinzione.

a047_ken_hubbard_animal5_20200827.jpg

7 Tieni d'occhio gli elementi estranei.

Guarda sempre intorno al tuo soggetto quando stai componendo il tuo scatto. Vuoi complementare gli elementi, senza renderli una distrazione. Ecco perché ho ritagliato l'immagine dell'aquila calva qui come ho fatto. Era appollaiata su un ramo, ma c'era un albero sempreverde nell'inquadratura. Non sembrava corretto, quindi l'ho semplicemente ritagliato il più strettamente possibile per mantenere la messa a fuoco esattamente sull'aquila calva.

a047_ken_hubbard_animal3_20200827.jpg

8 Cattura gli animali che interagiscono.

Può essere difficile fotografare gli animali insieme, come un genitore e i loro bambini. Una foca madre o padre e il loro cucciolo, ad esempio, possono essere difficili perché nuotano velocemente. Potresti dover aspettare fino a quando non si avvicinano alle rocce per riposare o finché non fanno una pausa dalle loro attività. Oppure puoi sperare in una foto con animali che si muovono più lentamente.

a047_ken_hubbard_animal9_20200827.jpg

9 Sii paziente.

È facile sentirsi frustrati se un animale non sta così tanto davanti alla tua fotocamera, ma se hai tempo, aspetta qualche minuto per quell'azione inaspettata. Stavo scattando delle foto a questo panda rosso e non guardava mai dalla mia parte; continuava a fissare di lato. Sono tornato tre volte nella speranza di riuscire finalmente a catturare una buona inquadratura. Al terzo tentativo, il panda finalmente si è seduto e ho potuto inquadrarlo con il ramo appena sopra la sua testa e i rami sotto. Forse non era la foto che avevo inizialmente previsto, ma è comunque uscita bene.

a047_ken_hubbard_animal7_20200827.jpg

Fonte: Tamron Magazine

Tutte le Storie
15 ott
25 ott
Confermare l'azione

Sei sicuro di voler eseguire questa azione?

Conferma