Blog

Un viaggio in Boemia

Attorno a noi

Una settimana in bicicletta alla scoperta della Boemia e non puoi che innamorarti di questa terra romantica e ricca di storia dove, arte e natura si intrecciano indissolubilmente.

La regione è famosa anche per le meraviglie architettoniche del suo capoluogo, Praga, e per i suoi oltre cento castelli, costruiti nel Medioevo come difesa contro le invasioni dei popoli confinanti. Per queste sue caratteristiche è un’ottima meta turistica e uno splendido soggetto fotografico.
Tutte le immagini sono state scattate con una Olympus OM-D E-M1 Mark II con un obiettivo M.Zuiko 12-40mm f 2,8 PRO

f 5 – 1/1600 – iso200

Il controluce provoca un forte contrasto tra luce e buio e crea sagome che in genere si definiscono silhouette. Quando si usa questa tecnica si nascondono i dettagli e si mettono invece in evidenza linee e forme del soggetto. 

Se vogliamo ottenere questo risultato sarà necessario effettuare l’esposizione sulla zona più chiara del campo inquadrato. 

f4 – 1/160 – iso 400
Interno di un albergo nel paese di Cesky Krumlov

L’uso del treppiede aiuta ad ottenere risultati migliori quando si scatta in scarsità di luce, puoi chiudere il diaframma quanto vuoi e disinteressarti dei tempi e dedicandoti solo all’inquadratura. La mirrorless essendo una macchina leggera non richiede cavalletti troppo pesanti per cui sono facilmente trasportabili.

f2,8 – 1-13 – iso800
Foto notturna per le vie medievali di Tabor

Uno dei momenti migliori è quello della cosiddetta ora blu, in quell’attimo breve tra la luce e il buio in cui il paesaggio sembra avvolto in un’atmosfera ovattata.  

f5,6 – 1/400 – iso400

Cesky Krumlov in uno scorcio dal castello. Può risultare utile trovare delle cornici naturali che concentrino lo sguardo sul soggetto, in questo caso una piccola finestrella fa al caso nostro focalizzando l’attenzione su uno scorcio del paese al tramonto.   

f 4 – 1/800 – iso 400

È sempre importante trovare dei bei soggetti e il più delle volte, chiedendo sempre prima il permesso, sono tutti disponibili a farsi fotografare. La birra, i baffi, l’abbigliamento e le bici vintage rimandano a un passato lontano e affascinante.

f8 – 1/640 – iso 200

Gli immensi campi gialli di colza sono caratteristici del territorio boemo. Per le foto di paesaggio è sempre utile tenere il diaframma abbastanza chiuso e nelle giornate luminose puoi scattare comunque con tempi di esposizione rapidi per “fermare” i soggetti in movimento. 

f6,3 – 1/400 – iso 200

La Boemia ha la maggior concentrazione di castelli di tutta l’Europa e se capita di visitarli nel tardo pomeriggio, con i colori del tramonto, il paesaggio risulta particolarmente fiabesco.

f8 – 1/800 – iso 200

Il castello di Praga è famoso in tutto il Mondo e quale migliore sfondo per una bella foto dall’alto delle colline? Trovare punti rialzati sulla città aiuta ad avere un quadro d’insieme migliore. La dimensione ridotta della mirrorless permette di essere facilmente trasportata quando si viaggia.

Olympus Ambassador Paolo Ciaberta

   



X